Cosa sono i parabeni e cosa vuol dire paraben-free

Categorie: Studi e Ricerche
Home Blog Studi e Ricerche Cosa sono i parabeni e cosa vuol dire paraben-free

I parabeni, o esteri dell’acido para-amino-benzoico, sono un gruppo di conservanti diffusamente  utilizzati nell’industria cosmetica e farmaceutica.

Si sente parlare spesso di parabeni, ma spesso non si fa chiarezza su cosa sono, dove si trovano e quali sono le possibili controindicazioni per alcuni prodotti in cui sono presenti. ingredienti di origine naturale

Spieghiamo meglio di cosa si tratta e quale correlazione c’è fra parabeni e capelli (parliamo in particolare degli shampoo).

Parabeni, cosa sono?

Cosa sono i parabeni

La definizione corretta dei parabeni è quella di composti organici aromatici, di cui fa parte l’acido 4-idrossibenzoico, chiamato anche acido para-idrossibenzoico.

I parabeni sono dunque esteri (nel senso di composti organici prodotti dalla reazione di un alcol o di un fenolo con un acido carbossilico o un suo derivato) di questo acido para-idrossibenzoico e sono utilizzati diffusamente nell’industria cosmetica e farmaceutica.

Qualsiasi prodotto che contiene acqua ha bisogno di un conservante per evitare la proliferazione di microorganismi che potrebbero danneggiarlo o nuocere alla salute della persona che lo usa. Per via del basso costo dei parabeni, ne è stato fatto un largo uso per molti anni, anche perché raramente i parabeni possono essere causa di irritazioni o di reazioni allergiche.

Dove si trovano i parabeni?

In quali prodotti si trovano i parabeni

Di solito i parabeni sono presenti in creme, bagnoschiuma, deodoranti, cosmetici, shampoo, balsami per capelli ma anche in alcuni alimenti (verdure cotte, maionese, sottaceti, bibite frizzanti, birra, prodotti da forno).

Negli ultimi anni i parabeni sono stati al centro di molte polemiche a causa della loro blanda attività estrogenica, che potrebbe avere qualche correlazione con l’insorgenza del carcinoma alla mammella.

Se, da una parte, gli estrogeni hanno un ruolo nello sviluppo di alcuni tipi di tumore, non esiste ancora uno studio chiaro sulla correlazione dello sviluppo del cancro al seno con l’uso di parabeni.

Cosa dice la legislazione europea sui parabeni?

In gran parte dei Paesi europei la concentrazione massima dei parabeni autorizzata nei prodotti cosmetici è dello 0,4% per ciascun parabene e dello 0,8% per l’associazione di parabeni differenti. In Danimarca i parabeni sono vietati nei prodotti per bambini al di sotto dei 13 anni, mentre in Francia sono vietati dal 2011.

Questi sono i nomi dei parabeni più diffusi:

metilparabene (methylparaben);

etilparabene (ethylparaben);

propilparaben (propylparaben);

butilparabene (butylparaben);

isobutilparabene (isobutylparaben).

I parabeni isobutilparabene, fenilparabene, benzilparabene e pentilparabene sono stati messi al bando dall’Unione Europea nel 2014. Altri due tipi – propilparabene e butilparabene, sono consentiti ma in concentrazioni molto limitate, con una percentuale dello 0,14%.

I parabeni nei cosmetici

Fino ai primi anni 2000 i parabeni erano presenti in oltre il 90% dei prodotti cosmetici.

Secondo uno studio svedese, i parabeni sono oggi presenti nel 44% dei prodotti cosmetici. Negli ultimi anni, infatti, molti laboratori cosmetici hanno scelto di sostituire i parabeni con altri conservanti e di pubblicizzare i loro prodotti come “privi di parabeni” per ragioni di immagine e quindi di etichettarli come “paraben free”.

Ci sono cosmetici che sono presentati come “privi di conservanti”, ma in realtà contengono sostanze chimiche con proprietà antisettiche e antimicrobiche, battericide e fungicide che però non fanno parte della lista ufficiale dei conservanti ammessi dalla Comunità Europea.

La comunità scientifica si è occupata a lungo dei parabeni. In base ad alcuni studi, è stato rilevato che queste sostanze non vengono smaltite dall’organismo, ma si accumulano nel corpo.

Parabeni e capelli

Parabeni negli shampoo

Non è stata provata una correlazione diretta tra parabeni e salute dei capelli, nel senso che non dovrebbero influire negativamente, in quanto la presenza di parabeni in shampoo e balsami serve a prevenire la proliferazione di batteri.

Tuttavia, è preferibile scegliere prodotti naturali per la cura dei capelli e per non danneggiare l’equilibrio della chioma e della cute.

Inoltre, i parabeni possono essere presenti anche nei trattamenti per capelli, perciò chi ha bisogno di contrastare il diradamento o la caduta, dovrebbe porre attenzione nel tipo di trattamenti che sceglie, evitando le possibili controindicazioni causate dai parabeni.

Per quanto riguarda la presenza dei conservanti in shampoo e balsami, quasi tutte le aziende produttrici utilizzano un sistema di depurazione che prevede filtrazione per osmosi inversa, che toglie impurezze e sali, seguita dal passaggio dell’acqua sotto ai raggi ultravioletti per garantire la massima sterilità. Questo è necessario perché l’acqua di produzione è spesso il veicolo di microbi e deve essere resa il più sterile possibile.

Per aumentare la conservabilità microbica nel tempo, e quindi ridurre la quantità di conservanti all’interno del cosmetico, è indispensabile utilizzare un packaging appropriato che riduce il contatto del prodotto con l’utilizzatore e quindi scegliere sistemi con dosatore/airless che proteggono anche dal contatto con l’aria oppure optare per confezioni monodose.

Nel caso, invece, dei trattamenti per capelli, la soluzione dell’Istituto Helvetico Sanders sta nei trattamenti per capelli FISIO-COMPLEX, basati su sostanze naturali selezionate che hanno un’azione mirata verso le principali problematiche di capelli e cuoio capelluto.

Queste sostanze sono prive di Parabeni, SLS e SLES, sono dermatologicamente testate e non sono invasive.

Si tratta di sostanze naturali di nuova generazione che si applicano direttamente sul cuoio capelluto poiché sono in forma liquida, questo consente di agire attivamente sul substrato cutaneo e di penetrare direttamente all’interno dell’unità pilo-sebacea.

In conclusione, è fondamentale conoscere quali sono le sostanze contenute all’interno dei prodotti per capelli prima di utilizzarli, privilegiando quelli con ingredienti di origine naturale per rispettare e proteggere la propria capigliatura.

Categorie:Studi e Ricerche

Ti potrebbero interessare anche...

Domande? Lascia un commento!

Chiedi all' esperto

Invia Domanda
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori e invia nuovamente il messaggio. Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie!

Domanda inviata!

Riceverai nei prossimi giorni la risposta dei nostri esperti.

istituto-helvetico-sanders-risultati

Chiedi all' esperto

Invia Domanda
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori e invia nuovamente il messaggio. Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie!

Domanda inviata!

Riceverai nei prossimi giorni la risposta dei nostri esperti.

istituto-helvetico-sanders-risultati

Analisi Gratuita...
Prenota Ora!

Potrai effettuare tutti gli esami necessari per identificare e affrontare la tua problematica in maniera efficace e immediata, oppure valutare un autotrapianto di capelli per ritrovare la tua immagine ideale.

Sei interessato ad effettuare il test del DNA?
Iscrizione alla Newsletter
Richiedi Analisi
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori e invia nuovamente il messaggio. Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie!

Richiesta visita inviata!

Le nostre operatrici ti richiameranno entro breve.

Grazie!

Lead Image

Scarica la nostra guida per uno stile di vita hair - friendly

Scarica Ora
Si è verificato un errore di convalida. Controlla i campi obbligatori e invia nuovamente il messaggio. Il tuo messaggio è stato inviato con successo. Grazie!

Grazie per aver scelto di scaricare la nostra guida!

Presto riceverai un'e-mail per confermare la tua registrazione.

Le recensioni dei nostri pazienti

Giuseppe
Verona -

Mi sono rivolto all’Istituto Helvetico Sanders, sede di Verona, con buoni propositi circa un mio problema di diradamento capelli associato a una forma di forte prurito alla c [...]

Stefano
Torino -

Conosco da ormai tre anni questo Centro e non posso che riconoscere professionalità, gentilezza e correttezza. Sono stati sempre tutti trasparenti e nel caso di difficoltà [...]

Dario
Torino -

Dopo 6 mesi di trattamento posso dire che avendo un diradamento sulle tempie e zona frontale e la cute grassa, il cuoio capelluto si è completamente normalizzato, la caduta [...]

Gabriele
Roma -

Professionali ed efficienti, il massimo!

Raffaele
Salerno -

Il centro è gestito da grandi professionisti a cominciare dalla ricezione fino ad arrivare alle dottoresse che ti seguono in tutto il percorso di cura dei capelli. Sempre di [...]

Leggi tutte le recensioni